Bus gratuito per gli over-60

E mentre a Trieste sta per concludersi la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, mi capita di leggere un’interessante ricerca che correla lo stato di salute delle persone anziane all’avere un abbonamento gratuito per il bus.

Sappiamo che mantenere un’attività fisica, a qualunque età, aiuta a mantenere il benessere mentale e fisico e, nelle persone anziane, avere una buona mobilità e forza fisica riduce il rischio di fratture, cadute e malattie cardiovascolari.

I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno condotto una ricerca, durata 4 anni, da cui è emerso che le persone che dispongono di un abbonamento per il bus sono più propense a camminare e a compiere “viaggi attivi”, come sono definiti il camminare, andare in bicicletta o prendere i mezzi pubblici.
Può sembrare banale, ma l‘esercizio fisico “incidentale”, che si compie anche con il semplice atto del camminare fino alla fermata o dalla fermata alla propria destinazione, svolge un ruolo chiave per mantenersi in forma. Infatti da precedenti ricerche è emerso che soli 15 minuti di moderato esercizio fisico quotidiano sono associati a un minor rischio di mortalità del 12% per gli ultrasessantenni.
L’abbonamento gratuito tuttavia non aiuta soltanto a mantenere una buona salute: garantire la mobilità sul territorio a chi ha un reddito limitato significa anche ridurre l’esclusione sociale, con tutto ciò che questo comporta a livello psicologico, e contribuisce a mantenere una qualità della vita migliore. read more

Continue Reading

Non è una situazione per principianti

SEGNALAZIONE
Articolo sul giornale di Trieste “Il Piccolo”, in merito all’intervento di una counsellor nella gestione dello stress nei ragazzi coinvolti nell’incidente del Palatrieste nel quale ha perso la vita un ragazzo.
Il titolone è: “Presa una “psicologa” per aiutare i ragazzi ancora sotto choc”
Ma poi nel sottotitolo si legge: La counsellor Kira Stellato ha incontrato alcuni giovani della cooperativa On Stage dopo il grave incidente
Decidetevi… La counsellor è una psicologa tra virgolette?
Qui il link all’articolo:
http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/archivio/ilpiccolo/2011/12/16/NZ_26_08.html
Cordiali saluti,
Lettera firmata


COMMENTO REDAZIONALE DELLA DR.SSA GABRIELLA ALLERUZZO

Le virgolette sono un segno tipografico usato per contraddistinguere una parola o una frase come citazione, discorso diretto, per evidenziarne la natura gergale, tecnica, metaforica o dialettale, o per parole e frasi straniere non ancora entrate nell’uso comune della lingua. Si usano sempre in coppia, in modo analogo alle parentesi, e perciò compaiono anch’esse sempre come “aperte” e “chiuse” rispettivamente prima e dopo la parola o la frase di pertinenza.” (fonte: Wikipedia). read more

Continue Reading