Faccia a faccia con Carl Gustav Jung

Prendetevi il tempo. 40 minuti per guardare in sequenza i 4 video che compongono l’intervista allo psicoanalista Carl Gustav Jung condotta da John Freeman  e trasmessa il 22 ottobre 1959 dalla BBC. Come di consueto per gli episodi della trasmissione “Face to Face”, la telecamera è concentrata quasi esclusivamente sul volto di Jung per l’intera intervista mentre lo stile dell’intervistatore è asciutto e penetrante. Jung è ripreso nella sua casa in Svizzera e all’epoca aveva 84 anni.

Quando accettò di essere intervistato, la comunità medica rimase sorpresa dal fatto che una persona così riservata fosse disposta a ammettere un intervistatore nel suo spazio personale. Il pubblico però ebbe una risposta molto positiva al programma e una delle sue osservazioni più famose sull’esistenza di Dio (“Non credo, lo so”) suscitò un acceso dibattito.
Sembra che proprio questo forte interesse verso il suo lavoro, lo abbia ispirato a scrivere la sua ultima opera, “L’uomo e i suoi simboli”, in cui espone con linguaggio semplice, tale da essere accessibile a tutti coloro in cerca di risposte, la sua teoria sul simbolismo dei sogni. read more

Continue Reading