Se il cane morde la mano che lo nutre

Essere morsi da un cane è un’esperienza che come minimo si può descrivere come spiacevole e che, in certi casi, può costituire un trauma permanente che aliena la possibilità di godere del rapporto con i cani, anche a lungo termine.

Quando a mordere è il nostro cane – quello che abbiamo preso da cucciolo, nutrito, coccolato, amato e che consideriamo un membro della famiglia – l’esperienza può assumere delle connotazioni inquietanti e farci sentire traditi nel patto di reciprocità. A volte questo accade ripetutamente e peggiora il nostro vissuto nei confronti del cane, andando a costituire un fondo di emozioni negative nei suoi confronti che può amplificarsi fino a esiti tragici.

Non è sempre facile convincere il cane a non mordere la mano che lo nutre, ma possiamo cercare di capire come mai questo accade e quali sono i nostri errori. Ricordiamo che “il cane ha sempre ragione“, secondo la psicologia canina.

Cominciamo con il riconoscere che quando i cuccioli giocano tra loro usano la bocca, e quindi prendere in bocca (o mordere) la mano del proprietario quando si gioca o li si coccola – specialmente se la modalità è intensa e il cane ha un temperamento vivace – è una estensione naturale del loro repertorio comportamentale all’umano che fa parte del branco. In questi casi, mordere non ha un’intento aggressivo, ma può diventare un’abitudine difficile da correggere se interagendo con il nostro amico assumiamo un comportamento controproducente. read more

Continue Reading

Servizi

Psicologo on line – Consulenze psicologiche via mail

Il counseling on line va inteso come un primo ascolto, ma può essere un valido aiuto per chi, per comodità o per necessità, non può accedere al colloquio in studio, ottenendo un parere professionale generale utile all’orientamento su una specifica domanda. (clicca qui…)

Psicologo in studio – Consulenza psicologica e psicoterapia

Nel mio studio a Trieste ricevo per appuntamento e svolgo consulenze e psicoterapia, prevalentemente con adolescenti, adulti e coppie sulla promozione di condizioni che favoriscano il miglioramento della qualità di vita della persona, su problematiche relazionali (a livello familiare e lavorativo), problemi legati al ciclo di vita, disturbi d’ansia, depressione, traumi. Dopo valutazione individuale, è possibile richiedere anche un intervento a domicilio. (clicca qui…)

Psicologia di Gruppo

Ognuno di noi appartiene a molti e diversi gruppi nel corso della sua vita e in un momento dato, a partire dal gruppo familiare e dalle circostanze relative al proprio ciclo di vita, per arrivare a gruppi di lavoro o gruppi di persone che condividono la stessa problematica o lo stesso interesse (ad esempio gli insegnanti, i genitori, gli operatori di un servizio).
Sia le persone che le istituzioni, pubbliche e private, possono trarre beneficio dal lavorare in gruppo con un compito preciso e con spese contenute rispetto a un percorso individuale.
Grazie alla mia formazione in Psicologia di Gruppo, conduco gruppi la cui costruzione può essere promossa su mia iniziativa o può essere valutata a richiesta  degli interessati.  (clicca qui…) read more

Continue Reading